L'Educazione civica

A partire dall'anno scolastico 2020-2021, l’insegnamento dell’Educazione civica, trasversale alle altre materie, è obbligatorio in tutti i gradi dell’istruzione, a partire già dalle scuole dell’infanzia.

Secondo quanto previsto dalla legge 92 del 2019, infatti, l’insegnamento di Educazione civica avrà un proprio voto (o giudizio per l’Infanzia e la Primaria), e verrà sviluppata in apposite ore/attività dedicate, distribuite all'interno delle varie discipline.

Tre gli assi attorno a cui ruoterà l’Educazione civica: lo studio della Costituzione, lo sviluppo sostenibile, la cittadinanza digitale.

L’insegnamento trasversale di Educazione Civica rappresenta un’occasione per promuovere comportamenti improntati ad una cittadinanza attiva e consapevole, basata sul rispetto delle regole di convivenza civile, sulla conoscenza e sull'esercizio dei propri diritti nel rispetto di quelli altrui, ma anche sui comportamenti legati alle sfide del presente e dell’immediato futuro.

L’obiettivo è fare in modo che "le ragazze e i ragazzi, fin da piccoli, possano imparare principi come il rispetto dell’altro e dell’ambiente che li circonda, utilizzino linguaggi e comportamenti appropriati quando sono sui social media o navigano in rete..."